Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Aziende della montagna - 12 Ingegneria naturalistica - 12.11 Fertilizzanti - BIASION Srl - MontagnaOnline.com
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9

BIASION Srl

Contact Person: Paolo Rodaro
Street: Via Siemens 14
Postcode: 39100
City: Bolzano
Country: Italy
Phone: 0471 931296
Mobile: 335 5726470
Fax: 0471 931427
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
2° mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

I fratelli Platter:
a sinistra Jörg con il fratello Jos

Storia, sapienza e cultura del verde
a disposizione della montagna bianca

L’azienda di Bolzano è stata fondata nel 1866 e ha compiuto 150 anni di attività a cavallo di tre secoli, tra il primo negozio di sementi in Piazza delle Erbe e il modernissimo e fornitissimo Gardencenter, autentico tempio di ogni varietà di specie vegetale da esterni e da interni, fornitore di tutto quello che serve per la cura del verde e per il giardinaggio. Oggi, virata la boa del prestigioso anniversario, la gestione commerciale è passata ai fratelli Jos e Jörg Platter ma resta confermato il rapporto stretto da molti anni con il turismo invernale con la preziosa attività di inerbimento e cura dei terreni delle piste su cui si stenderà la neve, fondamentale materia prima dello sci

Si può aver già compiuto centocinquant’anni anni ed aver voglia ancora di crescere? Si può. Basta andare da Biasion, a Bolzano, nel  grande complesso che copre 10 mila metri quadri a un tiro di schioppo dall’uscita dell’autostrada del Brennero dove si trovano lo straordinario e coloratissimo garden center che è un polo di attrazione irresistibile per il vasto popolo che ama il giardinaggio, il magazzino delle sementi chiusi in migliaia di sacchi di juta, la zona riservata all’esposizione delle macchinari Honda («Siamo concessionari per la zona di Bolzano»), dove insomma si concentra l’attività di un nome e di un marchio nati 150 anni fa in una bottega di sementi del centro città e che oggi è leader in Italia nel settore dell’idrosemina per la preparazione dei fondi delle piste da sci e per la piantumazione erbacea di pendii e scarpate. Questa azienda che è nata e vive nel verde delle specie vegetali ma ha trovato un importante spazio anche nel bianco della montagna invernale, ha imboccato una nuova strada di sviluppo ( di cui parleremo) portandosi dietro però l’enorme bagaglio professionale costruito in un secolo e mezzo di storia.

Una storia e una tradizione
che vengono da molto lontano
Le origini dell'azienda risalgono infatti al lontanissimo 1866, quando i coniugi Dominikus e Luise Biasion fondarono nel centro di Bolzano, in Piazza Erbe, il primo negozio di sementi dell’Alto Adige. Nel 1918 il figlio maggiore, Josef, divenne titolare dell'azienda che poi si trasferì in via Goethe. Dopo la sua scomparsa, le redini della ditta furono prese dalla moglie Anna che la gestì assieme alle tre figlie adolescenti.  Quella di Anna è stata una vita di autentica passione e dedizione, tanto che ancora all’età di 92 anni la «signora Biasion», conosciuta da tutti, si occupava dell’incasso. Alla conduzione

 

Il magazzino del seme
a sinistra Paolo Rodaro

dell'esercizio in continua crescita, subentrarono la figlia Maria e suo marito Josef Saltuari. Il loro lavoro contribuì all'ulteriore affermazione dell'azienda il cui nome divenne rinomato in tutta Italia per il grande assortimento e l'eccellente qualità dei prodotti. Nel 1984 uno dei figli dei coniugi, Lorenz Saltuari, ha raccolto il testimone e dato continuità all'opera di sviluppo modernizzando le strutture e l’organizzazione per potere meglio seguire i clienti. Oggi il Gardencenter Biasion si pone come punto di riferimento per la vendita al dettaglio a Bolzano e in tutta la provincia. Nel garden i clienti trovano tutta l’attrezzatura necessaria per il giardinaggio, per l'irrigazione automatica per balconi e giardini e tutto l’occorrente per la realizzazione di laghetti artificiali. L’offerta si completa con tanti articoli originali, piante per interno ed esterno, piante acquatiche, vasi e decorazioni. La ditta possiede, infine, un'officina specializzata nella vendita e riparazione di tutte le macchine per il verde e il giardinaggio tra cui rasaerba e robot automatici ed è da anni concessionario e «master dealer» in Alto Adige del marchio Honda Power Equipment. Il personale tecnico, preparato e professionale, è sempre a disposizione per un’accurata consulenza tecnica, anche a domicilio, ed è sempre pronto a soddisfare tutte le richieste dei propri clienti. Biasion è anche un nome noto, non solo nella provincia di Bolzano, ma in tutta Italia, nel settore del verde professionale sia per quanto riguarda la produzione di miscele sementi per giardino, superfici sportive, inerbimenti tecnici (scarpate, piste da sci, terre armate, rinaturalizzazioni), agricoltura, sia per la commercializzazione di prodotti per la gestione del tappeto erboso.

Le prospettive del futuro
nel segno della continuità

 

Adesso, virata la prestigiosa boa dei 150 anni, i titolari eredi di Dominikus e Luise Biasion hanno deciso, in assenza a loro volta di eredi diretti, di  passare il testimone in  buone mani, mantenendo la proprietà delle strutture e dei terreni ma cedendo le quote di maggioranza dell’attività commerciale. Non a qualche investitore di passaggio che volesse solo concludere un affare ma a qualcuno che nutrisse lo stesso amore per questa attività, avesse la consapevolezza di sapere a quale patrimonio storico stesse accedendo e di quali potenzialità disponesse per pensare al futuro. Jos e Jörg Platter erano gli imprenditori, erano le persone giuste.  Il loro padre, Luis, negli anni Sessanta aveva avviato la sua attività di florovivaismo facendola crescere nel tempo fino ad aprire un grande garden ad Appiano e a mettere insieme un piccolo esercito, diviso in squadre di due/tre operatori, per la creazione, la cura e la manutenzione di parchi e giardini. Oggi Luis ha passato definitivamente il testimone  a Jos, (44 anni, laurea in florovivaismo a Wiesbaden in Germania) e Jörg , (42 anni con laurea in architettura paesaggistica in Svizzera) «Esistevano già da molti anni rapporti di collaborazione con Biasion – dice Jos -  e quando i signori Saltuari hanno manifestato l’intenzione di cedere la maggioranza della società ci siamo presto incontrati. Abbiamo avviato le trattative già nel 2016 e concluso l’operazione nel gennaio 2017». Adesso, valutando il «peso» produttivo e commerciale della nuova creatura nata dalla fusione, si può dire che «1+1 non fa due ma tre». Abbiamo 80 dipendenti e siamo leader indiscussi in provincia di Bolzano per il florovivaismo, il commercio di piante fiori, concimi prodotti con i nostri marchi. Biasion manterrà il suo nome e resterà qui dov’è a Bolzano perché la sua collocazione strategica è troppo importante per essere cambiata.  Con Biasion vogliamo migliorare ancora, consolidare la nostra posizione sul mercato puntando molto sulla vendita al dettaglio, sulla progettazione e sulla manutenzione del verde in tutta la provincia».

Sementi e miscele standard
o «personalizzate»
Jos e Jörg Platter non sono lì per caso.  A parte il fatto di essere cresciuti a fianco del padre fondatore, a parte la passione e il patrimonio di esperienza che il vecchio Luis gli ha tramandato, i due fratelli non sono stati con le mani in mano a veder cadere la manna dal cielo ma si sono dati da fare, hanno girato per anni l’Europa («Svizzera, Olanda, Germania e…Toscana») per studiare e imparare e sapere tutto di semi, bulbi, fiori, concimi. In questo universo imprenditoriale colorato di verde  continueranno ad avere parte rilevante i settori sementiero e dell’idrosemina dei quali la ditta Biasion è stata pioniera in Italia e che «valgono attualmente  tra il 20 e il 22% del fatturato del marchio», come dice Paolo Rodaro, un friulano gentile e sapiente laureato in scienze forestali, responsabile tecnico commerciale per il «verde professionale» che lavora in Biasion dal 2003 e che i fratelli Platter hanno confermato nel suo ruolo. «L’attività di idrosemina e inerbimento – continua Rodaro - compresa la commercializzazione delle sementi e delle loro miscele che realizziamo in casa è un settore che ci vede in una posizione leader in Italia». L’idrosemina per inerbire i terreni delle piste da sci si effettua con macchinari che spargono sulla superficie interessata un miscuglio di semi, concimi, collanti e paglie miscelati con l’acqua. «Facciamo la sola fornitura -dice Rodaro- ma anche la consulenza per interventi di particolare importanza. Ci sono clienti autonomi, attrezzati con i macchinari necessari, e quelli meno autonomi. Noi realizziamo in casa le nostre miscele di sementi che provengono da Olanda, Danimarca e anche dall’Austria per certe essenze di ambito strettamente alpino. Collaboriamo costantemente con centri di ricerca botanici e oltre alle miscele standard siamo in grado di personalizzare miscele per microclimi e situazioni particolari».
www.biasion.it