Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

BARTHOLET MASCHINENBAU - MontagnaOnline.com

BARTHOLET MASCHINENBAU

Category: Portfolio Created: Mercoledì, 21 Marzo 2018 15:23 Hits: 138
Rate this article

BMF
Un debutto «strategico»sulle nevi francesi

La nuova cabinovia a otto posti entrata in funzione quest’inverno tra L’Enversin d’Oz e Vaujany è la prima realizzata in Francia dall’azienda svizzera di Flums. L’impianto, dotato delle eleganti cabine Porsche Design, si trova nella parte settentrionale del grande comprensorio sciistico dell’Alpe d’Huez e, con la sua capacità di trasporto, è stato determinante per sciogliere un «nodo» particolarmente critico nel traffico sciistico della località

Nell’area sciistica di Vaujany, in Francia, é in funzione da questa stagione una nuova telecabina 8 posti realizzata da Bartholet Maschinenbau, l’azienda elvetica di Flums protagonista nel mercato degli impianti a fune per il trasporto su neve e per il trasporto urbano fondata nel 1962 da Anton Bartholet. Il marchio svizzero debutta cosí in Francia con la sua prima telecabina che può esibire il fiore all’occhiello delle eleganti e confortevoli cabine «Design by Porsche Design Studio». Il nuovo impianto si trova fra L’Enversin d’Oz e Vaujany sul lato settentrionale dell’area sciistica dell’Alpe d`Huez. Viene cosí sostituito dopo trent’anni il vecchio impianto ad ammorsamento fisso che girava con una capacitá di sole 600 p/h e non rispettava piú le richieste dello sciatore e gli standard moderni. Con il collegamento diretto alla stazione a valle della funivia Grandes Rousses a Vaujany, la localitá L’Enversin d’Oz è con i suoi 1100 mslm il punto piú basso di accesso al comprensorio sciistico dell’Alpe d’Huez. La funivia lunga solo 600 mt. era ed è tuttora l’unico mezzo di ritorno per gli sciatori che scendono per la famosa pista nera «La Fare», che per gli sportivissimi è anche la pista finale della discesa lunga 2200 mt. dal Pic Blanc (3330 mslm). Oggi, con la sua capacitá di trasporto 1200 p/h, il nuovo impianto BMF evita agli sciatori piú abili di imbottogliarsi nelle code e aumenta l’attrattivitá turistica di Oz-Vaujany (1100 – 2800 m). A solo un’ora di macchina da Grenoble, questo «domaine skiable» é una meta amata dalle famiglie e offre 18 impianti di risalita al servizio di 53 km di piste. La societá impianti investe regolarmente non solo nel comfort della risalita ma anche nell’innevamento e nell’ampiamento delle piste. Nel prossimo futuro aprirá la nuova pista «Outres» lungo l’impianto BMF e perció é giá stato pianificato un‘incremento nella portata oraria a 2000 p/h aggiungendo ulteriori 10 cabine (ad oggi sono 15), quelle cabine che vengono immagazzinate automaticamente nelle stazioni, con gli azionamenti disposti nella stazione a valle.

La scheda tecnica
Tipologia di impianto:  Cabinovia 8 posti
Quota stazione a valle: 1126,00 m 
Quota stazione a monte: 1238,70 m
Dislivello: 112,70 m
Lunghezza inclinata: 573,80 m
Quantitá sostegni: 4
Potenza: 00 kW
Quantitá cabine: 15 (estendibile a 25)
Velocitá: 0 – 5 m/s
Capacitá: 1200 p/h (estendibile:2000 p/h)
Tempo di percorrenza: 2 min 1 s
Azionamento:  Seirel

www.bmf-ag.ch