Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Bartholet Maschinenbau Flums - MontagnaOnline.com

Bartholet Maschinenbau Flums

Category: Portfolio Created: Sabato, 28 Gennaio 2017 08:27 Hits: 246
Rate this article
Nella foto a sinistra Massimo Bolla(Nidec Asi),
al centro Martin Benkler (CEO BMF Bartholet),
con Franco Balada (responsabile del mercato italiano)

Nuovi modelli per
un mercato in crescita

di Franco Balada
direttore della filiale italiana BMF

Da sempre ritengo che le fiere di primavera (Interalpin – Grenoble) sono un momento importante  per «tastare» il polso al mercato, per prendere visione delle novità tecniche, raccogliere i primi risultati e le impressioni degli impiantisti di ogni regione italiana sulla stagione appena conclusa, cogliere  osservazioni, consigli dei clienti, ma soprattutto per gettare uno sguardo all’ anno seguente ed individuare i progetti strategici ed interessanti per la nostra azienda. È un momento di sano e trasparente confronto con i concorrenti, dove si scoprono le novità tecniche, i vari accorpamenti aziendali, chi si alza e si siede passando ad un'altra azienda ecc. L'ultima edizione di Interalpin è stata per Bartholet molto, molto positiva sotto tutti i punti di vista.
L'attenzione che il mercato sta riservando a BMF è significativa e ogni edizione  delle  due fiere internazionali diventa sempre più importante per noi che anno dopo anno stiamo sempre più costruendo la dimensione di un’azienda funiviaria globale.
Confermo e voglio evidenziare con forza, che il mercato ha oggi  la necessità di poter disporre di una valida alternativa tecnica - economica al classificato «duopolio-monopolio» nel settore funiviario, che da troppo anni condiziona in modo pesante la crescita ed il rinnovamento del parco impianti.
 
Le nostre nuove proposte
e i progetti per il mercato
Bartholet, come novità principale in fiera ha presentato la nuova, elegante ed innovativa cabina Gangloff - Porsche design studio VIP, con allestimento a quattro posti, apprezzata da un gran parte del pubblico e molto fotografata. Lo stand  Bartholet, nonostante lo spazio limitato è stato animato da molti clienti di mezza Europa in tutte e tre le giornate di fiera, con importanti contatti. La seggiola 6 posti «Porsche» si è riconfermata come migliore proposta del salone, numerosi i visitatori che si sono soffermati per ammirarla o per provare a sedersi, apprezzando comfort, barra di sicurezza, cupola ed estetica.
Per l’estate 2017 Bartholet ha diversi progetti in cantiere in tutta Europa. Le tipologie di impianti che andremo a realizzare sono principalmente: seggiovie esaposto, telecabine 8-10 posti e seggiovie fisse 4 posti.  Il 2017 sarà importante anche in vista delle numerose commesse acquisite per l’estate 2018 . Il numero dei progetti sul tavolo è molto, molto importante, un numero mai raggiunto da Bartholet fino ad ora…  La nostra presenza in Italia, mercato tra i più difficili in Europa, dopo solo cinque anni sta lentamente modificando gli scenari tecnici-commerciali consolidati da tempo anche se la strada resta ancora molto in salita. Purtroppo alcuni clienti, in alcune provincie d’Italia, forse non si sono accorti della nostra presenza, accecati dalla miopia tipica di chi ha poca voglia di valutare novità o di guardare con altri occhi al futuro. Ma  sono convinto che è solo questione di tempo.