Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Interalpin 2017 - MontagnaOnline.com

Interalpin 2017

Category: Portfolio Created: Sabato, 28 Gennaio 2017 08:27 Hits: 363
Rate this article

Passione e business da tutto il mondo

La 22a edizione della più importante fiera internazionale per le tecnologie alpine si è chiusa in aprile a Innsbruck con l’ennesimo bilancio in attivo della sua prestigiosa storia, con un numero di espositori e di visitatori professionali ancora superiore rispetto alla precedente edizione del 2015. Tra gli stands affollati all’inverosimile della sede fieristica del capoluogo tirolese, si sono incontrati produttori e compratori di un mercato che sta diventando sempre più globale, come hanno dimostrato le numerose rappresentanze di Nazioni emergenti nel settore economico del turismo montano. Ed è stata come sempre l’occasione unica per riconoscersi nello stesso impegno imprenditoriale e per concludere buoni affari

L’Interalpin, principale fiera internazionale per le tecnologie alpine di cadenza biennale, si è svolta dal 25 al 28 aprile presso il «Messe Exhibition Centre» di Innsbruck decretando, ancora una volta, uno straordinario successo di partecipazione.  Bastava aggirarsi negli stand più o meno estesi della rassegna, in mezzo al formicaio di visitatori, per verificare quanto questo evento rappresenti veramente l’ombelico di un universo, il cuore pulsante di quel sistema produttivo, commerciale, turistico che vive su tutte le montagne del mondo. La rivelazione di innovazioni tecnologiche mai viste prima, un pubblico composto per la maggior parte di professionisti internazionali e uomini d’affari alla ricerca di opportunità di investimento, la partecipazione di numerosi attori-chiave nel business del turismo montano, hanno sottolineato ancora una volta il significato importante, per non dire fondamentale della fiera austriaca. Prendere visione di tutte le novità del settore e disporre di una rete di rapporti ai massimi livelli nello stesso spazio-tempo sono stati ancora una volta i segni distintivi delle tre giornate di Interalpin. Quasi 26.400 professionisti (oltre il 10% in più rispetto alla precedente edizione del 2015) provenienti da tutto il mondo hanno partecipato alla fiera per scoprire, investire ed essere informati sulle ultime tecnologie per gli impianti di risalita, i sistemi di innevamento programmato, i mezzi battipista, i servizi per le stazioni invernali, le soluzioni IT, la sicurezza industriale alpina e molto altro ancora da utilizzare sia in inverno che in estate. «La 22a edizione del Interalpin ha chiaramente dimostrato che questa fiera professionale è diventata uno degli eventi più significativi del settore - ha dichiarato Christian Mayerhofer, CEO del Congress Messe Innsbruck (CMI), commentando il successo dell'evento - Gli espositori hanno messo in mostra le loro impressionanti ultime tecnologie in questa piattaforma leader per l'innovazione. E lo svolgimento contemporaneo di Interalpin con la Conferenza austriaca degli impianti a fune ha ancora una volta sottolineato la forte collaborazione tra l’evento fieristico e l'industria delle funivie. Grazie a tutti gli espositori e ai partners».

I professionisti della filiera
sono interessati a investire
L'alto livello qualitativo della partecipazione è una componente fondamentale da sottolineare per delineare il ruolo cruciale di Interalpin all'interno del settore. Secondo i risultati della ricerca indipendente di mercato effettuata durante l'evento, circa i due terzi dei visitatori erano «decision makers», operatori professionali dotati di potere d’acquisto, e circa il 75% di loro è arrivato a Interalpin con progetti concreti di investimento da concretizzare direttamente nelle giornate della fiera o subito dopo. «L'immenso potenziale di innovazione e investimento all'interno del settore è stato incredibilmente evidente durante questa edizione di Interalpin - ha sottolineato il responsabile del progetto Stefan Kleinlercher  - Secondo le statistiche della Camera di Commercio austriaca, su base annua quasi 700 milioni di euro sono investiti solo dall'Austria. E gli espositori prevedono ritorni di business molto buoni».

Circa il 60 % dei visitatori
erano internazionali
Per quanto riguarda la composizione dei partecipanti e secondo la ricerca di mercato condotta, l'Interalpin conserva e accresce ad ogni edizione il suo profilo estremamente internazionale. I visitatori hanno partecipato provenienti da mercati storici e rinomati rinomati come Stati Uniti, Francia, Italia, Svizzera o Germania, ma anche da mercati emergenti come Argentina, Cile, Russia, Kazakistan e Cina. Secondo i risultati del questionario distribuito ed elaborato durante le tre giornate di fiera, il 60% dei visitatori commerciali erano stranieri, provenienti da 86 Paesi. «Un tale livello di internazionalizzazione è davvero unico per le fiere di tecnologia alpina», ha sottolineato Kleinlercher, che ha aggiunto come il consistente aumento del numero di visitatori provenienti dall’Asia possa essere parzialmente riconducibile all’attesa che si sta creando per le imminenti Olimpiadi invernali che si svolgeranno in Corea del Sud nel 2018.

Tutti i principali «players» globali
sotto «un unico tetto»
Secondo Kleinlercher, gli stessi espositori hanno sottolineato il carattere internazionale dell’appuntamento: «Dalle imprese già consolidate alle molte, giovanissime startup, i 650 espositori sono arrivati a Innsbruck in rappresentanza di 50 Nazioni e hanno coperto non meno di 40.000 m2 di spazio disponibile presso il centro espositivo di Innsbruck». Quando, in sede di bilancio, si è trattato di misurare la soddisfazione dei visitatori rispetto all'offerta di espositori, Interalpin non ha deluso. La fiera ha svolto perfettamente il suo compito: ha proposto tutte le novità del settore, una panoramica completa dello stato dell’arte del mondo impiantistico funiviario, una gamma completa di prodotti e la presenza di numerosi grandi «players» internazionali per un’occasione unica di incontri e di business. La ricerca di mercato conferma questi risultati: il 94% dei visitatori ha dato alla 22a edizione di Interalpin i voti più alti di gradimento. «La nostra fiera – ha concluso Christian Mayerhofer -  continua a scrivere la sua storia di successo e anche tra due anni sarà all’altezza della propria tradizione rappresentando al massimo livello tutte le novità e tutti i protagonisti del comparto industriale legato al turismo montano». L’appuntamento è fissato fi da adesso: la 23a edizione di Interalpin è il programma a Innsbruck dall’8 al 10 maggio 2019.

Secondo loro...
Ecco i commenti a Interalpin 2017
di alcuni espositori

Patrizia Pircher (TechnoAlpin): «Mi sembra che il numero dei visitatori sia aumentato di nuovo rispetto alla precedente edizione del 2015. Il nostro stand era pieno di visitatori dal primo mattino alla sera. Un numero di visitatori importanti e provenienti da tutto il mondo. Interalpin 2017 si è confermata una delle fiere più importanti del settore».
Gotthard Schöpf (Leitner Ropeways): «Interalpin è la nostra fiera più importante perché ci concentriamo sempre sulla possibilità di presentare qualcosa di speciale qui ogni due anni. L'edizione di quest'anno è stata particolarmente frequentata da visitatori internazionali. Non vediamo l'ora di concludere un sacco di rapporti commerciali dopo la fiera».
Werner Amort (Prinoth): «Interalpin è la piattaforma più importante per presentare i nostri battipista, e ci offre l'opportunità di raggiungere nuovi clienti e partner di tutto il mondo. Ogni volta che veniamo siamo davvero eccitati per l'atmosfera e l'internazionalità».
Julia Schwärzler (Doppelmayr): «Abbiamo approfittato di Interalpin per presentare i nostri ultimi prodotti a un pubblico di professionisti provenienti da tutto il mondo. Durante la fiera abbiamo ricevuto molte risposte positive e siamo stati in grado di presentare in modo ottimale le innovazioni più recenti».
Michael Peintner (Sunkid): «Per noi esporre a Interalpin è un must assoluto, è l’unico posto al mondo che raccoglie nello stesso momento tutto il settore. Abbiamo avuto così tanti visitatori internazionali al nostro stand da non credere e la fiera è stata un successo completo. Non vediamo l'ora di partecipare all’edizione del 2019!».
Oliver Suter (Axess): «Secondo le mie stime, il numero di visitatori professionisti è aumentato in modo consistente rispetto al 2015. Abbiamo anche accolto molti visitatori provenienti da Nord e Sud America, Scandinavia, Francia, Asia e soprattutto Russia. Interalpin 2017 ha portato delegazioni da tutto il mondo al nostro stand. Come produttore con un impianto industriale a Innsbruck, questo era il nostro cortile di casa, e quindi abbiamo anche avuto la possibilità di ospitare le delegazioni in visite guidate presso la nostra fabbrica»
Roderich Urschler (MND Group): «Il numero e il livello dei visitatori sono stati eccellenti. Come espositore, penso che il fatto che l'Interalpin si svolgesse in primavera sia stato particolarmente positivo perché le discussioni commerciali erano molto concrete, i progetti potevano essere presentati in tempo e le nostre offerte erano in forte domanda. Per quello che riguarda l'internazionalità dell'evento, ho osservato un aumento costante dei visitatori commerciali provenienti dall'Asia»
Thilo Vogelgsang (Kässbohrer Geländefahrzeug AG): «La qualità dei visitatori è stata molto elevata. Ci ha fornito la piattaforma perfetta per creare nuovi contatti commerciali. Come da tradizione, in un festoso clima di familiarità, abbiamo anche accolto molti addetti e operatori di battipista dalle stazioni sciistiche al nostro stand. Interalpin è la nostra fiera più importante».
Manfred Huber (Chairkit): «Interalpin 2017 è stato un punto di forza assoluto per l'intero settore. La fiera è molto ben accolta e molti professionisti altamente qualificati sono venuti a trovarci. Ho veramente notato come i visitatori commerciali sono stati particolarmente motivati nell’investire. Sono stato anche lieto di vedere che l’idea di di includere attrazioni e strutture per l'estate era in forte domanda. La fiera ha avuto  successo particolare per noi».
Arek Budas (Supersnow): «Siamo stati molto soddisfatti di aver partecipato a Interalpin, perché molti ospiti e clienti internazionali hanno visitato il nostro stand. Abbiamo avuto la possibilità di stringere molti buoni contatti e di avviare affari con nuovi clienti».