Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Technoalpin - MontagnaOnline.com

Technoalpin

Category: Portfolio Created: Lunedì, 05 Giugno 2017 04:57 Hits: 261
Rate this article

Un inverno di successi per l’azienda di Bolzano

Un'accurata pianificazione consente di aprire i comprensori sciistici in tutta sicurezza, oltre a risparmiare risorse grazie ad un utilizzo più efficiente dell'impianto di innevamento. Si tratta di un'operazione imprescindibile, specialmente negli inverni con scarse nevicate naturali come quello di questa stagione. I comprensori sciistici che hanno scelto TechnoAlpin hanno presentato ai clienti piste da sci in condizioni eccelse. Il loro feedback per questa stagione è pertanto particolarmente positivo, proprio perché hanno potuto contare sugli impianti di innevamento. A marzo, in occasione della gara di Coppa del Mondo di Kranjska Gora, TechnoAlpin ha presentato la sua nuova macchina a ventola TR8, che consente la produzione di una neve di qualità ottimale in qualsiasi condizione garantendo un'efficienza massima a tutti i livelli. Per TechnoAlpin l'innovazione in ogni settore è al primo posto. L'accuratezza del settore Ricerca e Sviluppo assicura un costante miglioramento di software e generatori di neve, tramite un costante processo di innovazione grazie a cui l'azienda offre i prodotti più all'avanguardia per la generazione della neve garantendo ai clienti neve della migliore qualità. Con la macchina a ventola TR8 vengono imposti nuovi standard tecnologici mai raggiunti prima: è stato infatti adottato un concetto completamente nuovo sia in termini di tecnologia di azionamento che di alloggiamento del generatore di neve. Florian Schwalt, capo ingegnere dello sviluppo del TR8, parla in questi termini del nuovo generatore di neve: «Quando sviluppiamo un nuovo generatore, tre sono gli obiettivi principali che ci prefiggiamo, e tutti al massimo livello ottenibile: capacità di innevamento, efficienza energetica e silenziosità. Il TR8 presenta numerose innovazioni volte a semplificare la generazione della neve».
Anche la 22a edizione di Interalpin si è rivelata un enorme successo per TechnoAlpin. Oltre a presentare il nuovo generatore TR8, l'azienda ha organizzato una conferenza stampa in occasione della quale ha annunciato la sua partnership con il Comitato Olimpico per i Giochi Olimpici 2018 che si terranno a Pyeongchang. Visto il gran numero di visitatori e clienti accorsi allo stand e l'interesse dimostrato nei confronti dei prodotti presentati, TechnoAlpin si ritiene molto soddisfatta dell'esito della fiera: Interalpin, uno dei più importanti eventi del settore, ha visto anche quest'anno una sostanziosa partecipazione, con visitatori provenienti da ben 80 Paesi diversi. Lo stand di TechnoAlpin è stato visitato da numerosi ospiti, fra cui rappresentanti di comprensori sciistici di ogni parte del mondo e interessati che si sono incontrati qui per un vivace scambio di idee.
www.technoalpin.com


 

Protagonista vincente alle Olimpiadi invernali


Oltre alla presentazione in anteprima del suo ultimo capolavoro tecnologico, durante la fiera austriaca l’azienda altoatesina con una conferenza stampa ha voluto sottolineare il ruolo cruciale che avrà nello svolgimento dei prossimi Giochi Olimpici Invernali che si disputeranno nel 2018 a Pyeongchang e potranno in buona parte contare sulla neve prodotta da TechnoAlpin. La maggior parte delle gare si svolgerà nei comprensori sciistici di Phoenix Park e Yongpyong, entrambi allestiti con i nuovi impianti di TechnoAlpin in vista dell'evento. Delle 31 gare di sci alpino, snowboard e freestyle previste Pyeongchang, ben 25 verranno disputate sulla neve di TechnoAlpin. Le strutture principali destinate a ospitare l'evento (Phoenix Park e Yongpyong) si trovano esattamente nella contea di Pyeongchang e nell'ultimo anno e mezzo hanno provveduto ad ampliare i loro impianti di innevamento avvalendosi del know-how dell'azienda. «Siamo molto fieri che abbiano scelto proprio noi per garantire l'innevamento ai Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang – ha affermato soddisfatto Erich Gummerer, amministratore delegato di TechnoAlpin - La Corea del Sud ha esigenze del tutto diverse rispetto all'Europa. Fortunatamente, operando sul posto da quasi 25 anni, conoscevamo già molto bene la situazione e questo ci ha permesso di installare gli impianti in tempi record».

Costruzione degli impianti a tempo di record
In soli quattro mesi TechnoAlpin ha realizzato la costruzione degli impianti di innevamento nel comprensorio di Phoenix Park, in cui si disputeranno tutte le gare di snowboard e freestyle delle Olimpiadi. Le competizioni di questo tipo richiedono un elevato fabbisogno di neve, che TechnoAlpin è in grado di soddisfare pienamente grazie alla tecnologia di innevamento di ultima generazione. Le prove olimpiche sulle sei piste per le gare di Phoenix Park si sono inoltre svolte senza problemi.Il comprensorio sciistico di Yongpyong, in cui avranno luogo le gare di slalom e slalom gigante, dispone già di un impianto di innevamento TechnoAlpin costruito negli anni '90. Ora questo impianto è stato modernizzato e ampliato, arrivando a vantare un totale di 250 generatori di neve e tre stazioni di pompaggio. La produzione dei componenti tecnici è stata realizzata a Bolzano, mentre il controllo qualità è stato coordinato dal centro logistico di Volders, inaugurato a maggio del 2016. I due comprensori hanno investito nell'innevamento quasi oltre cinque milioni di euro.

La lunga esperienza nei grandi eventi sportivi
«Finora nella Corea del Sud non si sono mai organizzati  tanti eventi di una importanza pari a quella dei  Giochi olimpici – ha spiegato Davide Cerato, consulente per l'innevamento dei Giochi Olimpici Invernali del 2018 a Pyeongchang - Per l'innevamento gli organizzatori coreani stavano quindi cercando un partner con esperienza pluriennale che conoscesse molto bene le condizioni della Corea del Sud. TechnoAlpin ha partecipato al concorso pubblico indetto per l'occasione ed è stata selezionata dalla provincia di Gangwon. I risultati superiori alla media ottenuti durante le prove sono la dimostrazione che la scelta è quella giusta». Le temperature marginali e l'elevata umidità dell'aria che caratterizzano la Corea del Sud rappresentano due sfide piuttosto ardue per quanto riguarda l'innevamento. Pertanto, è fondamentale garantire una neve di altissima qualità. Gli sport invernali godono di grande popolarità in queste zone: i comprensori sciistici sono più piccoli rispetto a quelli situati sulle Alpi, ma l'affluenza è di gran lunga maggiore. «Nei comprensori di Pyeongchang - ha spiegato Michael Mayr, Responsabile Vendite di TechnoAlpin per l'Asia - ci sono impianti aperti addirittura 24 ore su 24, un dato che di per sé costituisce una sfida interessante per l'innevamento in termini di qualità della neve». Attualmente l'azienda di Bolzano collabora con 17 comprensori sciistici della Corea del Sud.
www.technoalpin.com