Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

MND ITALIA - MontagnaOnline.com

MND ITALIA

Category: Portfolio Created: Mercoledì, 21 Marzo 2018 14:20 Hits: 306
Rate this article

 TECHFUN

Con Funcoaster® adrenalina assicurata

 

La divisione del gruppo MND che si occupa di installazioni ludiche, parchi gioco e attrazioni alternative allo sci, ha progettato e realizzato  un impianto di discesa per slitte che viaggiano su una monorotaia particolarmente adatto per essere allocato sulle pendenze naturali delle località montane e particolarmente attraente per grandi e piccini in tutte le stagioni dell’anno. Dotato di un sistema di controllo automatico della velocità e di dispositivi di sicurezza testati e monitorati da un PLC, l’impianto si compone di sezioni per la maggior parte standardizzate e da assemblare «in loco», seguendo lo schema del tracciato, definito durante la fase di studio e progettazione con la committenza

Nasce dalle brillanti menti dei tecnici dell’ufficio ricerca e sviluppo di Techfun, il Funcoaster®, una slitta che viaggia su una monorotaia, perfettamente adatta all'ambiente montano per la presenza naturale di terreni in pendenza. È sicuramente un'attrezzatura che può accrescere e differenziare l’offerta di «divertimento» di tutti i centri turistici montani, utilizzabile in tutte le stagioni.  Con il suo design innovativo, progettato secondo lo standard NF ISO 19202, ed un comfort ineguagliabile, il veicolo consente d’imbarcare 2 adulti, 1 adulto e 1 bambino (> 3 anni) ed è ben dimensionato per facilitare la guida ai giovani piloti (> 8 anni e> 1,25 m) per un carico utile massimo di 160 kg.  Lo scafo è personalizzabile e quindi il cliente può realizzare una slitta esclusiva, scegliendo il colore che preferisce ed apponendo il logo della propria società o quello di un eventuale sponsor. Il concetto «Funcoaster®» di Techfun, si basa su un design semplice che si serve di sistemi meccanici collaudati e comprovati, utilizzati nel settore degli impianti di risalita e delle giostre. Il design essenziale della mono rotaia, si integra gradevolmente con il paesaggio, consentendo al conducente di avere una visuale più ampia e di sperimentare più facilmente sensazioni di velocità e planata.

La sicurezza garantita a velocità controllata
Techfun, sempre attenta a garantire la massima sicurezza dei propri prodotti, anche in questo caso ha realizzato un’attrezzatura la cui velocità è limitata a 40 km/h in tutte le configurazioni del percorso, grazie all'azione di quattro freni centrifughi disposti sulle ruote dell'asse posteriore (limite imposto dalla norma ISO19202).  Gli utenti sono assicurati al sedile, lungo tutto il percorso, tramite cinture dotate di un sistema di bloccaggio passivo, al fine di garantire all'operatore una garanzia supplementare per il suo funzionamento.  Durante la discesa, i passeggeri possono gestire la propria velocità grazie alle leve dei freni manuali, posizionate sui lati della slitta. Sistemi anti-ritorno ridondanti, un freno che funziona secondo il principio «maniglia uomo morto», sono inclusi in questa slitta per aumentare il livello di affidabilità. Inoltre, tutte le funzioni di sicurezza dell'installazione sono costantemente monitorate da un PLC, degno di un impianto di risalita. Techfun si è concentrata al massimo sulla funzionalità della monorotaia in alluminio per facilitare le operazioni di installazione e ridurre la presenza di apparecchiature ausiliarie che possano limitare l'integrazione del sistema nel paesaggio. La monorotaia ha una funzione sia di guida, sia di supporto, affinché la slitta possa scivolare agevolmente in svariate configurazioni di percorso. Offre anche un'area riservata per la corsia dei freni manuali. La maggior parte delle sezioni della pista sono standardizzate e vengono assemblate «in loco», seguendo lo schema del tracciato, definito durante la fase di studio e progettazione. Le giunzioni tra ciascuna sezione della pista, vengono effettuate tramite strutture di rivestimento e rivetti che assicurano la perfetta continuità del tracciato e la trasmissione delle sollecitazioni sui supporti della pista.  L'inclinazione massima del tubolare in zona curva, è di 25 ° rispetto alla verticale (limite normativo). Il binario è sostenuto da piedi in acciaio zincato a caldo, regolabili in altezza rispetto al profilo naturale del terreno. Vengono disposti ogni 5 m sulle sezioni dritte ed ogni 3,3 m sulle sezioni curve.  Ad ogni metro, le varie sezioni sono dotate di un para urti di non ritorno per assicurare le slitte in caso di guasto. Gli ancoraggi della linea sono realizzati mediante paletti, la cui altezza è determinata dall’ufficio tecnico di Techfun seguendo il rapporto geotecnico realizzato dal cliente sul sito. Al fine di garantire una buona resistenza anche in aree difficili, possono essere utilizzati sistemi d’ancoraggio come viti Krinner®, Spinankner® o Duckbill®.  I supporti sono dimensionati per resistere a carichi di neve e sollecitazioni da vento estremi, determinati dagli standard di calcolo europei Eurocodes. Le operazioni di evacuazione dei passeggeri in caso di guasto, sono assicurate da camminamenti laterali ad altezza piedi. Gli utenti, accompagnati da un operatore, sono così in grado di scendere lungo il percorso e tornare a terra in modo agevole e sicuro.  All'uscita dalla stazione, le slitte possono iniziare a scivolare sulla pista dopo la convalida da parte dell'operatore (premendo un pulsante «OK Avvia»). L'intervallo di tempo minimo tra ogni mezzo (definito come funzione della portata massima consentita sull'impianto) viene gestito da un ritardo nel PLC di sicurezza.

La partenza e l’arrivoreg olate dall’automazione
Una volta raggiunta l'area d'imbarco, gli utenti si siedono sulla slitta, allacciano la cintura, mentre l'operatore fornisce le istruzioni di sicurezza prima di consentire la partenza. In questa zona è possibile avere contemporaneamente 3 slitte, in modo da garantire un flusso continuo di accessi sul tracciato: non appena ne parte una, dall’aerea di stoccaggio ne arriva un’altra. Alla fine della discesa, è prevista una zona di frenata automatica che ha lo scopo di rallentare gradualmente le slitte fino a raggiungere una velocità di 0,5 m/s. La frenata viene eseguita facendo passare la slitta su pattini in poliuretano, montati su una catena. Mediante questo sistema, le slitte molto veloci vengono frenate e quelle che arrivano più lentamente, sono trasportate tramite la catena alla zona di sbarco. Questo sistema, come il resto dell’attrezzatura, è stato oggetto di numerosi test di validazione, specialmente in condizioni di pioggia, effettuati nell’area prove di Montmélian, operativa da gennaio 2017.  La sala di controllo/comando comprende l'armadio elettrico e l'automazione di sicurezza, nonché qualsiasi apparecchiatura relativa alle opzioni scelte (videoregistratore, apparecchiature audio, controllo luci slitta, ...) Una scatola di controllo remoto è installata vicino all'area di imbarco a disposizione dell'operatore. Per consentire un facile funzionamento dell'installazione e garantire la sicurezza sul percorso, viene posizionata una telecamera CCTV a livello del freno di fine pista ed uno schermo protetto da una custodia antisfondamento, presso la postazione dell’operatore per permettere un monitoraggio costante del tracciato. Per l’avvio dell'impianto con qualsiasi condizione meteorologica e soprattutto dopo una forte pioggia, una notte ghiacciata o una nevicata, è possibile installare un sistema di riscaldamento della monorotaia che rende utilizzabile la pista, in poche decine di minuti. In questo modo non è necessario attendere l’arrivo del sole, far girare una slitta speciale o far rimuovere la neve da un operatore. In previsione di nevicate, il semplice avviamento del sistema di riscaldamento in modalità preventiva e programmata, è sufficiente per scaldare la pista e fare in modo che la neve non si depositi attorno alla rotaia di alluminio che, ha ottime proprietà di conduzione termica, consentendo di limitare e controllare il consumo di elettricità.
www.tech-fun.com