Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Gallery 3 Columns - MontagnaOnline.com

Tag: Attrezzature ludiche

Created: Lunedì, 30 Gennaio 2017 08:27
Hits: 233
Category: Portfolio
Tags: Attrezzature ludiche
Alla domanda «Cosa fare con il tappeto magico d'estate?» Sunkid è in grado di rispondere offrendo un prodotto innovativo, compreso nella gamma Wood'n'Fun, vale a dire la pista per biglie in legno ad integrazione del tubing estivo. Il sistema per biglie in legno si ottiene montando una pista da gioco su un tappeto magico Sunkid rivestito con assicelle di larice. In alternativa si effettua l'installazione come pista autonoma «sul prato verde».  All'inizio della pista gli utenti acquistano al distributore automatico una biglia in legno dotata del logo della destinazione procurandosi non solo il giocattolo per l'impianto, ma anche un gradevole souvenir. Attraverso gli incassi derivanti dalle biglie in legno, l'operatore invece finanzia questo investimento. Il funzionamento è lo stesso anche per la struttura attiva  nel parco giochi Widiversum di Hochoetz (Austria). In questa struttura si conferma il successo della pista per biglie in legno grazie alle migliaia di biglie vendute durante la stagione estiva. E non sono solo i bambini a divertirsi facendo correre le loro biglie lungo il percorso, come dicono alcuni dipendenti della struttura con il sorriso sulle labbra… Widiversum è stato sviluppato e realizzato da Sunkid e dai rispettivi partner commerciali consentendo alle funicolari di Hochoetz di raggiungere una crescita del numero di corse del 30% e del 50% del fatturato nel periodo estivo.

www.sunkidworld.com

 

 

Created: Sabato, 24 Settembre 2016 08:27
Hits: 431
Category: Portfolio
Tags: Attrezzature ludiche

Vent’anni sul Tappeto Magico
alla conquista di piccoli e grandi

L’azienda austriaca di Imst rappresentata in Italia da Harald Kaneider quest’anno ha festeggiato un anniversario importante, proseguendo nell’ attività produttiva che la vede al vertice dei valori nel settore dei nastri trasportatori e degli allestimenti ludici. Il costante perfezionamento dei prodotti, la creatività e l’ innovazione conducono a realizzazioni che hanno incontrato un successo crescente e continuano a soddisfare la clientela. Come dimostrano i tre recenti interventi effettuati tra l’Italia, la Svizzera e l’Austria

Sunkid, pioniera nel settore dei tappeti magici e dei mini skilift, nel 2016 ha festeggiato un anniversario davvero speciale: in concomitanza del suo ventesimo compleanno l’azienda austriaca di Imst fondata nel 1996 da un gruppo di lavoro formato da imprese impegnate nel campo delle funivie e delle scuole di sci ha infatti installato l’impianto numero 3.000, accolto con entusiasmo a Les Arcs in Francia. L’attività avviata 20 anni fa in questi due decenni ha riscosso un successo inimmaginabile, basato soprattutto sull’eccellente qualità e affidabilità dei prodotti Sunkid nonché sulla fiducia riposta dai clienti nel potenziale dei nastri trasportatori per persone. Se inizialmente la lunghezza massima dei nastri trasportatori era di 21 metri, lo sviluppo non si è mai fermato e oggi i tappeti magici della Sunkid, da anni presenti in oltre 60 Paesi in tutto il mondo, possono raggiungere lunghezze fino a 400 metri. Sunkid Italia, azienda guidata da Harald Kaneider, è nata poiché l’Italia è uno dei primi Paesi d’esportazione dei prodotti Sunkid: non a caso nel Bel Paese finora sono stati installati circa 400 impianti. Se si mettessero in fila 3.000 impianti si otterrebbero ben 156 km, una lunghezza che consentirebbe di fare il giro del lago di Garda o attraversare l’Italia da Pisa a Ravenna. Pur ricordando con piacere e soddisfazione il passato, la Sunkid non perde di vista il presente e guarda con gioia al futuro: proprio come negli scorsi anni, il mercato continua a riconoscere a Sunkid il valore della sua produzione con  magnifici progetti recentemente realizzati come i tre i che presentiamo di seguito.

Ad Artesina/Mondolé Ski
con la protezione di Evolus
La scorsa stagione è stata molto eterogenea per quanto riguarda l’innevamento: se nelle Alpi Orientali è nevicato poco, altre aree, tra le quali le Alpi Occidentali, sono state ricoperte da una fitta coltre bianca. Infatti è nevicato in abbondanza ad Artesina, località sciistica piemontese che fa parte del comprensorio Mondolè Ski.  In questa stazione invernale, oltre a un Tappeto Magico lungo 120 m e largo 750 mm destinato all’area per i principianti, il gestore degli impianti ha deciso di installare anche una galleria di copertura Evolus della Sunkid. Decisione quantomai opportuna e vincente che ha consentito l’agibilità del tappeto anche durante e dopo le più abbondanti nevicate garantendo una perfetta protezione del nastro trasportatore e degli utenti.

A Champéry (Svizzera)
l’ideale per i baby sciatori
Il progetto realizzato da Sunkid nell’area antistante all’Hotel Palladium a Champéry, località svizzera del Canton Vallese, si distingue non solo per i rivestimenti in legno della galleria Evolus che si inseriscono armoniosamente nel paesaggio attorno all‘impianto, ma anche per la protezione completa delle aree d’ingresso e di uscita. Tali aree non sono solo interamente coperte (e al di fuori degli orari di funzionamento sono protette da un grosso telone) ma dispongono anche di pannelli in materiale sintetico che sostituiscono la neve nonché di spessi teloni che proteggono dal vento e dalle condizioni atmosferiche avverse, assicurando il massimo comfort sia ai passeggeri che ai gestori. «Al giorno d’oggi i bambini iniziano sempre più presto a sciare e a volte hanno difficoltà con i grandi skilift a piattello - spiega Luc Défago, gestore della scuola di sci - Il Tappeto Magico è molto più comodo e il suo funzionamento è già noto ai bambini, che conoscono tali nastri dai centri commerciali. Il Tappeto Magico è la Rolls Royce degli ausili di risalita per i principianti».

A Hochoetz (Austria) è nato
il parco Widiversum
Wood'n'Fun: si può ancora salvare il Widiversum? Questa è la domanda «angosciosa» che si pongono Widi e i suoi quattro amici dopo che lo scaltro lupo ha sottratto il cristallo magico, mettendo in pericolo la sopravvivenza del Widiversum di Hochoetz, il nuovo parco che prende il nome da Widi (la mascotte della valle di Ötztal)  e con il quale la Sunkid  con il suo partner Almholz ha progettato e realizzato un parco avventure che raggiunge vette altissime nel panorama delle soluzioni per il tempo libero. Letteralmente: i giochi e le stazioni con indovinelli, realizzati in modo sostenibile, si trovano infatti a una quota di circa 2.000 mt. sul livello del mare e faranno divertire a più non posso grandi e piccini durante l’estate. Vi si potranno incontrare Widi sotto forma di gioco di legno con scivolo, l’arcolaio con vite idraulica di Archimede che lascerà a bocca aperta non solo i bambini ma anche gli adulti che li accompagnano e si potranno vivere momenti di puro relax sulla «nuvola del 7° cielo». Il parco è realizzato attorno al nuovo bacino idrico e regala ai visitatori un panorama mozzafiato. L’accesso all’ascensore non presenta barriere architettoniche ed è coperto da una galleria Sunkid.
www.sunkid.at

Created: Sabato, 24 Settembre 2016 08:27
Hits: 249
Category: Portfolio
Tags: Attrezzature ludiche

Un parco giochi per bambini
al cospetto del Monte Bianco

Con il nuovo brand Park Experience ha realizzato Skyway For Kids, un’area di divertimento e istruttivo impegno fisico attrezzata e perfettamente integrata nel paesaggio al Pavillon du Mont Fréty, all’altezza della stazione intermedia della «ottava meraviglia del mondo», quella fantastica funivia che sale da Pontal a Punta Helbronner. Moltissime le attrazioni installate per consentire ai più piccoli di immergersi da protagonisti nella bellezza dell’ambiente d’alta quota, per coniugare il gioco con la conoscenza della natura, per imparare ad amarla e a rispettarla come un’amica del cuore

Partner del progetto è Gea con il nuovo brand Park Experience, nato dalla volontà di  trascendere lo spazio bimbi per creare esperienze uniche: luoghi dedicati ai bambini di tutte le età in cui ambiente, attività e scoperta si fondono in unico gioco armonico. Park Experience é garanzia di una progettazione accurata in ogni dettaglio, e di tecniche di realizzazione hi-tech che convivono con il rispetto per i luogo ed il paesaggio, attraverso l'uso di materiali naturali e a basso impatto ambientale.  Raggiungibile con la nuova funivia Skyway Monte Bianco, Skyway For Kids sorge a 2173 metri di quota e si presenta come un parco in cui i più piccoli possono divertirsi imparando, riscoprendo il valore educativo della vita all’aria aperta. Le strutture e i percorsi ludici, infatti, sono pensati per rendere indimenticabile il momento del gioco. Dopo aver provato l’ebrezza di raggiungere nel modo più sensazionale possibile la stazione intermedia del Pavillon, i bambini potranno scivolare nei tunnel interrati, ma avranno anche l’opportunità di confrontarsi con l’ambiente del promontorio del Mont Fréty, scoprire alcune delle principali attività della vita di montagna e sentirsi così veri e propri «piccoli alpinisti».

Potranno navigare con la zattera  sulle acque del laghetto ricreato nel parco per mantenere la continuità con il paesaggio originario, assaporare il piacere della fatica di speciali arrampicate, camminare in bilico su un percorso stretto sospeso a 30 cm da terra o percorrere il sentiero di collegamento con il Giardino Botanico Alpino Saussurea.
E ancora: saranno liberi di muoversi nei percorsi di terra battuta che si snodano come sentieri montani tra il prato e l’area a ghiaia e potranno imparare a gestire i flussi d’acqua, cimentandosi nella costruzione di dighe. Lo spazio di Skyway For Kids si trasforma così in una palestra in cui i più piccoli possono affinare i loro sensi, migliorare l’istinto, imparare a relazionarsi con il mondo, stimolare la fantasia e socializzare con i compagni di avventure.  Il parco giochi si inserisce in un contesto ambientale davvero unico ed inconsueto. Per questo motivo le strutture-gioco sono state progettate nel loro design per convivere armoniosamente con il paesaggio:  tutti i giochi sono stati realizzati in legno e i colori predominanti sono quelli naturali, privilegiando tonalità chiare e scure del marrone, per consentire un’integrazione delicata, priva di contrasti cromatici eccessivi. 

L’obiettivo di portare in quota i giovanissimi con le loro famiglie è stato raggiunto, inserendosi nel paesaggio con armonia, senza «disturbare» l’occhio di chi sale lassù, un luogo da rispettare nei contorni, nei colori e nel «respiro».
www.montebianco.com
www.parkexperience.it

Feature

Created: Martedì, 26 Aprile 2016 08:22
Hits: 267
Category: Portfolio
Tags: Attrezzature ludiche


Oltre ad essere una delle località più all’avanguardia dell’intero arco alpino, Livigno è da sempre attenta alle nuove tendenze che si affacciano nel mondo del turismo montano. Ad inizio stagione, Carosello 3000 è uscito con un comunicato stampa stravagante e volutamente ambiguo che segnalava la misteriosa apparizione di una baia tropicale con sabbia bianca e acque agitate a 3000 metri di quota: «The Beach». La notizia parlava anche della creazione di una Surfer’s House sulla spiaggia che circonda la baia e pure dell’avvistamento di un grande squalo bianco. Tutto vero…se non che «The Beach» è in realtà un’area freestyle per snowboarders e skiers e che gli squali sono in realtà delle grosse strutture in gommapiuma. Ma il progetto di Carosello 3000 si propone di essere principalmente una grande area d’aggregazione aperta,  dove chiunque può fermarsi a rilassarsi, prendere il sole, ascoltare musica e divertirsi con i giochi da spiaggia. «La sfida -  dice Camillo Bertolini, marketing manager di Carosello 3000 - è quella di andare oltre il concetto di snowpark classico. Volevamo dare ai turisti un qualcosa di molto più vivibile e aggregativo. Un’area fortemente riconoscibile che sapesse mixare sia una componente action e spettacolare con una componente lifestyle e party». Ma la caratterizzazione dell’area come una spiaggia è basata anche da un progetto di comunicazione originale. «Negli ultimi anni, la aziende che operano nel mondo degli sport acquatici sono state molto abili nell’uscire dalla loro nicchia di mercato ed andare a parlare ad un pubblico molto più ampio. Questo, ottenuto grazie ad una comunicazione più lifestyle e meno pro-oriented, mi ha intrigato molto ed è esattamente quello che si vuole proporre per The Beach».  Quindi non solo freestyle, ma anche feste settimanali con dj-session, giocare a beach-volley e rilassarsi all’ombra delle palme, stando sempre attenti a non far arrabbiare i grossi squali (roteanti!) posizionati all’interno dell’area. Per la realizzazione di queste figure in gommapiuma, la ski-area di Livigno ha contattato Gea Fun Specialist. Per l’azienda parmense la sfida è stata quella di realizzare strutture «ad hoc» ed abbracciare l’ottica della realizzazione di attrezzature per un target più adulto piuttosto che per un pubblico di piccolissimi in cui l’azienda è leader. Una sfida sicuramente vinta e che ha già portato Carosello 3000 e Gea Fun Specialist ad accordarsi per la realizzazione, durante al prossima stagione invernale, di una nuova area, questa volta dedicata ad un target più famigliare: «The Cave». Non resta che aspettare per vedere.

Feature

Created: Martedì, 26 Aprile 2016 08:22
Hits: 250
Category: Portfolio
Tags: Attrezzature ludiche
intrattenimento. L’apprezzamento nei confronti dell’ azienda bergamasca da parte dei colossi del mercato mondiale dello sci etempo libero ne testimoniano una volta di più il valore. Motivo di grande orgoglio per Neveplast è la collaborazione con Vail Resorts, gruppo industriale leader nel mondo degli ski resort di lusso. Vail Resorts è stata una delle primissime compagnie ad investire con programmi visionari nel settore vacanza sulla neve e, dal 2009 ad oggi, vanta ben dieci stazioni sciistiche solo in Nord America. Vail resorts ha firmato anche una partnership fuori dai confini del Nord America con tre tra i più famosi comprensori sciistici del mondo: Les 3 Vallées in Francia, l’Arlberg, in Austria, e Verbier in Svizzera. È con grande orgoglio quindi che Neveplast annuncia lo stretto rapporto di collaborazione con Vail Resorts con diversi impianti già realizzati nei suoi comprensori ed altri in progetto. Il colosso americano si affida all’esperienza, alle idee e ai prodotti sviluppati da Neveplast per rendere più appetibile il pacchetto vacanza di lusso nelle più belle stazioni sciistiche del mondo. «Siamo orgogliosi di essere una tra le aziende italiane più apprezzate all’ estero dai gruppi che contano - commenta Edoardo Bertocchi, presidente di Neveplast – è la testimonianza che la nostra  è una realtà di eccellenza in un settore in continua evoluzione. Mi sento molto vicino come approccio al gruppo Vail Resorts il cui claim “we provide an experience for a lifetime”  si identifica con la nostra mission».

Una collaborazione lunga 10 anni è poi quella che unisce Neveplast al gruppo Merlin. L’azienda britannica specializzata in parchi del divertimento gestisce strutture dedicate al tempo libero ed hotel in quattro continenti e dal 2006 ha acquistato la proprietà di Gardaland, dove Neveplast è presente con le sue attrazioni dal 2009. La Neveplast Gruppo Merlincollaborazione di Neveplast con Merlin per i parchi di divertimento è ormai consolidata da anni e si è spinta anche fuori dal settore specifico del leisure con impianti realizzati lo scorso anno nelle stazioni sciistiche di Mt. Hotham e Dinner Plain in Australia. Il gruppo si presenta dicendo: «Our business is about creating unique, memorable and rewarding visitor experiences, achieved through the passion and dynamism of our teams, and having a unique portfolio of iconic brands» («Il nostro business riguarda la creazione di esperienze uniche, memorabili per i visitatori , ottenute attraverso il dinamismo e la passione del nostro team e grazie a un contenuto di marchi unici»). Secondo questa filosofia che percepisce il cliente come persona che vive una serie di eventi memorabili, un’azienda si trasforma da semplice prestatrice di servizi o venditrice di beni, in «regista» nella creazione di esperienze per coinvolgere gli utenti. Neveplast fornisce il gruppo Merlin da anni e rappresenta per il colosso britannico un’azienda di riferimento a cui affidarsi per condividere progetti innovativi di design e realizzazioni personalizzate per il mercato dei vari paesi.

Feature

Created: Martedì, 26 Aprile 2016 08:21
Hits: 171
Category: Portfolio
Tags: Attrezzature ludiche
affermato come importante e insostituibile ausilio di risalita. Il tappeto magico della Sunkid si è inoltre rivelato una perfetta soluzione logistica per affrontare brevi ma fastidiose salite in tutta velocità e comodità. Grazie all’innalzamento della velocità a 1,2 m/s (standard = 0,7 m/s) nonché al potenziamento del motore, dell’albero di trasmissione e della cinghia del nastro trasportatore (parola chiave: torre di serraggio), il tappeto magico può essere ora potenziato al fine di sopportare carichi maggiori persino su un ponte, dove può essere installato come si può vedere nell’immagine di questa pagina. Per quanto riguarda l’aumento della velocità e il potenziamento del motore e del nastro, tali innovazioni non riguardano naturalmente solo i tappeti magici installati sui ponti ma possono essere applicate nei comprensori ovunque si abbiano portate particolarmente elevate. A Zürs am Arlberg (Austria), ad esempio, per raggiungere la stazione a valle della funivia Zürserseebahn bisogna affrontare una breve salita, un problema che è stato risolto eccellentemente ricorrendo a un tappeto magico della Sunkid lungo 42 mt., inserito alla fine del ponte. Visto che in quest’area del comprensorio sciistico la percentuale di principianti è piuttosto ridotta si è optato per un tappeto magico ad alta velocità, che raggiunge ben 1,2 m/s

Anche a Madonna di Campiglio, seppure in condizioni differenti, è stato installato un tappeto magico della Sunkid su un ponte, riadattato su misura in base alle mutate esigenze d’uso.  Con i suoi 136 metri, l’impianto di Madonna di Campiglio, installato Sunkid MadonnaCampiglio15 anni fa, era a quel tempo il nastro trasportatore più lungo al mondo. Sin dalla sua installazione il tappeto magico ha spesso lavorato in condizioni estreme, considerata la calca degli sciatori che si formava sul ponte, un fenomeno che poteva durare anche ore a cui si è inoltre aggiunto un aumento costante del numero complessivo di passeggeri. Per garantire quindi una portata più elevata, vista la sempre crescente affluenza di sportivi negli ultimi anni nonché l’ulteriore incremento futuro previsto, sono state attuate alcune misure, tra cui l’installazione di una torre di serraggio che garantisce una tensione uniforme e ottimale del nastro, indipendentemente dalle costanti variazioni di carico. Quanto alle altre misure, si è optato per un motore e una cinghia più potenti (con vulcanizzazione al posto del giunto meccanico) e per un albero di trasmissione più grande.  Tali accorgimenti assicurano non solo prestazioni decisamente più efficienti ma anche un aumento quasi del 100% della portata dell’impianto (adesso 2810 persone/h).

www.sunkid.it