Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Wintersteiger - MontagnaOnline.com

Wintersteiger

Category: Portfolio Created: Sabato, 28 Gennaio 2017 08:27 Hits: 323
Rate this article

Software avanzatissimi per
l’accoglienza «chiavi in mano»

L’azienda austriaca leader nel settore dello skiservice rappresentata in Italia dalla filiale guidata da Christian Thaler ha sviluppato da tempo sistemi informatici che consentono di interfacciare perfettamente la gestione degli spazi di noleggio e deposito dell’attrezzatura con il ticketing delle società impiantistiche. In questo modo il «pacchetto completo» nelle modernissime «strutture integrate di accoglienza» proposte da Wintersteiger diventa un’offerta estremamente qualificante per le società degli impianti nei confronti della clientela turistica

L’ultimissimo gol (in ordine cronologico) è la fornitura alla Scuola Sci di Ortisei dell’esclusivo software per la gestione informatica del «traffico» e del controllo attrezzi nei cinque punti di noleggio presso i quali sono disponibili per i turisti duemila paia di sci. «Quest’ inverno i maestri di Ortisei ci hanno chiesto di sostituire il loro vecchio sistema con il nostro che è più avanzato e, oltre a gestire tutti i movimenti di prenotazione e contabilità, si interfaccia con il lavoro del laboratorio di manutenzione per il controllo e la verifica degli attacchi di sicurezza, argomento fondamentale e particolarmente sentito in Alto Adige». Christian Thaler, poco più di quarant’anni, sposato con Verena e padre di due figli  (Elias e David), ex atleta delle Fiamme Oro, è il giovane e brillante direttore della filiale italiana di Wintersteiger, l’azienda austriaca leader nel comparto dello skiservice, da quando è stata aperta, nel 2000. Da allora, lungo un percorso di costante crescita commerciale, alla distribuzione delle macchine e dei robot per il trattamento e la manutenzione dell’attrezzatura sciistica, core business originario dell’azienda,  si è aggiunta in termini sempre più consistenti e convincenti la fornitura  alle società impiantistiche  del pacchetto «chiavi in mano» per l’allestimento degli spazi di noleggio e deposito dell’attrezzatura da collocare in genere alla partenza degli impianti di arroccamento delle stazioni sciistiche. Un servizio aggiuntivo che le società impiantistiche hanno dimostrato di apprezzare sempre di più come importante fattore attrattivo nei confronti degli sciatori-clienti, tanto più importante da quando questo servizio ha potuto perfettamente integrarsi anche sul piano gestionale con i sistemi di ticketing delle diverse società. «È del 2004/2005  la nascita del  nostro esclusivo software  per il noleggio che consente di interfacciarsi con lo skipass di accesso agli impianti di risalita e quindi di collegare integralmente tutti i momenti e tutti i punti di contatto nel rapporto tra la domanda del cliente e l’offerta della società degli impianti, dalla prenotazione online al check-in: con lo skipass si entra anche nel deposito 24 ore su 24 e dal deposito si può acquistare lo skipass».  Lo sviluppo del know-how di Wintersteiger nella creazione di  software di gestione ha portato alla fornitura di cui abbiamo parlato all’inizio che apre un orizzonte di sviluppo per tutte le Scuole di Sci e sta perfezionando ulteriormente l’offerta del «pacchetto chiavi in mano» per il noleggio e il deposito che ha visto all’opera quest’inverno un’altra importante realizzazione a Barzio, alla partenza degli impianti di risalita della Valsassina,  per conto della ITB (Imprese Turistiche Barziesi) della famiglia Fossati. Un investimento di oltre 300 mila Euro per dimostrare ai turisti-sciatori quanto è migliore l’offerta del noleggio nella nuova struttura a valle e quanto è comodo integrare il pass con  il deposito della loro attrezzatura.«A Barzio – dice Thaler – abbiamo operato su una superficie di oltre 350 mq in un edificio appositamente ristrutturato dalla società degli impianti e abbiamo prodotto una fornitura completa del nostro "pacchetto" con un robot Mercury di ultima generazione per lo ski service, i sistemi di noleggio per 1200 completi, il deposito sci per 140 persone allestito con armadietti che ospitano sci, scarponi, guanti e caschi. In ognuno di loro è attivo  il meccanismo automatico di asciugatura che entra in funzione di notte contemporaneamente al sistema di disinfezione prodotto da lampade ad ozono attivate da un generatore centrale. Inoltre con il nostro gestionale Easyrent ci interfacciamo con il sistema di ticketing della località e consentiamo ai clienti di accedere al deposito e al noleggio utilizzando lo stesso skipass che usano per salire sugli impianti di risalita. La prenotazione dell'attrezzatura nonché del deposito sci può essere fatta on line o, sul posto, dove si può effettuare il check in digitale su schermo touch in oltre 20 lingue diverse».  Quello di Barzio/Valsassina è soltanto l’ultimo di una serie di interventi che negli ultimi anni Wintersteiger Italia ha realizzato in molte località dell’arco alpino affermando un nuovo, moderno, efficiente modello di accoglienza per lo sciatore-cliente. Tra le più recenti realizzazioni sono da ricordare l’importante  lavoro di Versciaco, in Alta Pusteria, dove sono stati attrezzati il deposito, il noleggio e il laboratorio nell’edificio alla partenza della telecabina del Monte Elmo, e prima ancora erano stati conclusi interventi simili a Riscone di Brunico, Val d’Aora, Corvara, Racines e in altre località. Nell’inverno 2015/16 sono diventate operative, a cura di Wintersteiger Italia, altre numerose «strutture integrate di accoglienza»: a San Vigilio di Marebbe, nello stabile realizzato alla partenza della cabinovia che sale a Plan de Corones (480 armadietti per 1200 posti) , a Selva di Valgardena nel complesso della stazione di partenza della cabinovia Dantercepies con 280 posti, a Siusi alla partenza della cabinovia dell’Alpe di Siusi,  dove al deposito per 500 posti e al noleggio sci si è aggiunto il modello Mercury della gamma di robot Wintersteiger per il trattamento e la manutenzione degli sci. E poi, lo scorso inverno si è attivato anche l’allestimento di Madonna di Campiglio di fronte alla telecabina del Grosté, ricavato in uno spazio sotto la stazione di partenza della seggiovia Fortini ristrutturato con un investimento di 200 mila Euro dalla società Funivie e dato in gestione al noleggiatore Gilberto Vidi. Anche in questo caso fornitura del «pacchetto completo» con l’allestimento di un deposito da 45 armadietti per 120 posti.
www.wintersteiger.com