Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

TRIFLEX - MontagnaOnline.com

TRIFLEX
Un tetto perfetto per
la funivia dello Youla

La copertura della stazione di arrivo dello storico impianto di Courmayeur rifatta in tre giorni con i prodotti dell’azienda leader nel settore dei sistemi di impermeabilizzazione e rivestimento di alta qualità a base di resine liquide

Triflex, società del gruppo Follmann fondata nel 1984, è un’azienda attiva nel settore della chimica per l’edilizia, leader in Europa nello sviluppo e nell' impiego di sistemi di impermeabilizzazione e rivestimento di alta qualità a base di resine liquide. Le eccellenti soluzioni di sistema proposte ad esempio per tetti piani, balconi, piani di parcheggio e progetti speciali come impianti eolici o aziende agricole e per la segnalazione su strade e piste ciclabili sono sperimentate nella pratica da oltre trent’ anni. Per garantire la massima sicurezza di progettazione e lavorazione, Triflex offre ai propri clienti una dettagliata consulenza, soluzioni personalizzate e un forte supporto con il contributo di ditte artigianali specializzate come è avvenuto per l’intervento effettuato alla stazione d’arrivo della storica funivia dello Youla, una delle più importanti del comprensorio sciistico di Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco. Pioggia, neve e acqua di disgelo nonché raggi UV e IR avevano lasciato tracce sul lato nord dell'edificio costruito negli anni '50 a oltre 2500 mt. di quota. I giunti fra le tegole in calcestruzzo della copertura non erano più impermeabili e l'umidità penetrava facilmente nella struttura portante. Il gestore della stazione funicolare, la società Courmayeur Mont Blanc Funivie S.p.A., ha deciso quindi di ripristinare la superficie del tetto. Era necessaria una soluzione impermeabilizzante che resistesse in modo sicuro ai diversi agenti atmosferici. L'estrema posizione di alta montagna della stazione richiedeva particolari requisiti tecnici: occorreva un sistema che potesse essere applicato anche a temperature sotto zero e a condizioni atmosferiche avverse. Poiché la funivia è frequentata da turisti anche in estate, durante il risanamento a giugno si doveva fare a meno dell'impalcatura e della demolizione del rivestimento esistente. Un altro obiettivo era l'esecuzione rapida e vantaggiosa dal punto di vista economico. Per questo incarico Triflex ProDetail si è rivelata la soluzione perfetta.  Nell'arco di soli tre giorni, l'artigiano specializzato Andrea Plat ha ripristinato la copertura del tetto lato nord della stazione funiviaria insieme a un collaboratore. Non è stata necessaria un'impalcatura, per la sicurezza degli artigiani è stata utilizzata un'imbracatura. Triflex ProDetail è applicabile in quasi tutti i vecchi rivestimenti. Pertanto è stato possibile tenere inalterata la soletta esistente. La soluzione di sistema armata con tessuto non tessuto a base di polimetilmetacrilato (PMMA) è altamente elastica, si adatta a strutture architettoniche di ogni forma e
impermeabilizza contro le infiltrazioni. La resina d'impermeabilizzazione bicomponente è veloce e facile da lavorare nonché resistente a idrolisi e agenti atmosferici. Il sistema gode del Benestare Tecnico Europeo con marchio CE (ETAG 005) e garantisce così un'elevata sicurezza di lavorazione.
www.triflex.com

Related Post